Er guadambio de Maria Cachietta La sanità in Tv vista dar popolo de' Roma

“Ma si, ancora?Mo me metto a fa’ la fila dal Medico della Mutua, che poi, vabbe’ nel tempo siamo pure amici, ma poi, tante volte, non me convince e penso che e’ meglio che vado a pago se ho deciso che ci ho un disturbo importante, allora si che faccio la fila e co’ un assegnuccio me metto l’anima in pace e bonasera.”

“Meglio ancora, metto presempio “ mar de panza” su internet e ho risolto, me dice tutto, nun ce capisco niente, ma poi posso sempre ordina’ quello che ho deciso che me serve, me arriva a casa e sto apposto.

Ultimamente, pero’, e’ ‘na pasqua perche’ dopo cena, sparapanzato sul divano del salotto, me godo piu’ la pubblicita’ che spezza che la telenovella preferita.

E ci sono comunicazioni importanti autorizzate proprio dal Ministero della Salute che mi illuminano e mi istruiscono su che devo fa’ in mille situazioni diverse che possono capita’.

No quella sul dentifricio che ‘na vorta ci aveva il “ fluoro” non mi ha convinto quando dice che e’ meglio quello col bicarbonato, ci ho un dubbio, il bicarbonato ci e’ sempre stato.

Interessante invece quello che si alza sgaiottolando dal letto della moglie in piena notte con una scusa o un’altra per tenere nascosta l’atroce diagnosi che si e’ imposto di “ prostata”. Pessimo pero’ il rapporto con la sua vecchia, ci ha anche fatto magari due figli, e da giovani chissa’ quali erotismi, ma si vergogna dell’impellente richiamo del water; e’ solo la saggezza della moglie a risolvere quel colabrodo con la pasticchetta miracolosa. Un dubbio pero’ ma se e’ mi moglie a arsasse di notte, chiedo all’amico Medico, dice, “ma tu moglie la prostata non ce l’ha, vabbe’ je potrebbe sempre venì, dico io. E se fosse un’artra malattia come “la diabete”, per esempio, pe’ dinne una? “ Be’, dice lui, in qualche mese a lasciallo fa’ te sfascia le coronarie, i reni, pe’ non parla’ dell’occhi.

Vedi in quel caso quel risparmiuccio “del fai da te” che pensa de fa la Ministra ignorante, non rendendosi conto che poi, diventa una spesa enorme a carico di tutti, e poraccio chi ce casca.

Poi, dice una signora inquadrata nel mentre se regge la capoccia sara’ un malditesta leggero o forte, embe’ e’ diverso perche’ te prendi na pasticca o un’altra a seconda, ecco pero’ n’ sarebbe mejo capi’ perche’ je venuto, a me nun me pare regolare che uno je dole la capoccia e se lo fa passa’ e tanti saluti.

Non sapevo che nelle universita’ italiane fra le tante cattedre inutili come quella l’ anatomia degli animali domestici ci fosse una cattedra che studiasse ed insegnasse l’Assorbenza, pare di grande utilita’ per i pannolini e i pannoloni da usare in qualsiasi occasione possibile, alcuni danno serenita’ per quelli che devono stare sereni e…ce ne sono ultimamente.. Ma personalmente consiglierei un prodotto unificato il pannolino di grande assorbenza che dia serenita’, che controlli le piccole perdite, e che tenga a freno i cattivi odori in ascensore, efficace anche per i pruriti, e si potrebbe avere al numero verde una prova gratuita ma non si capisce se bisogna farla sul posto o a casa.

Ma, ho capito e sono regolari le esigenze femminili pre menopausa, le esigenze della terza e quarta eta’, ma perche’ mettece una pezza e via in caso di prurito, piccole perdite e cattivi odori? Penso che pure non e’ regolare, che forse e’ meglio fidasse del dottore.

L’ultima che ho sentito consiglia, interrompendo la telenovella nel mentre che lui sta investendo la moglie co’ la macchina, “ rimovete gli ostacoli ai vostri progetti che il mal de stomaco vi procura con la compressa antiacido masticabile, penso che sarebbe meglio una soluzione radicale rimovendo direttamente Renzi e Berlusca dal video.

Ma all’estero pure ci hanno tutte ste ‘ pubblicita’ di psudo farmaci in televisione? Pure loro pensano di risparmiare sulle spese sanitarie in questo modo, con diagnosi fatte direttamente da soli, con cure proposte da mogli premurose che vanno anche in farmacia a prenderle perche’ il marito si vergogna?

Consiglierei alla Ministra che approva queste pubblicita’ di provare con fiducia in caso di stitichezza quanto proposto ultimamente dal video: una bella cura di supposte effervescenti che, assicurano, ne guadagna anche l’eros.

Alberto Petrosellini

Rispondi