Pareggio amaro per la Roma Vis Nova. Contro la Genova Quinto finisce 9-9

Occasione persa per la Roma Vis Nova che nella trasferta ligure contro la matricola Genova Quinto non va al di là del pareggio di 9-9. I leoni capitolini pagano la poca concretezza in fase offensiva e la disattenzione in fase difensiva. I liguri conquistano il loro primo punto in serie A1.

Nella piscina di Albaro la partita inizia abbastanza bene con i capitolini che rispondono colpo su colpo, tengono nel primo tempo e poi chiudono il secondo parziale in vantaggio di una rete (5-6). I liguri però non demordono e nel terzo tempo prima recuperano lo svantaggio e poi si portano avanti con tre reti consecutive (8-6). Reagisce la Vis che nell’ultimo quarto si riporta nuovamente in vantaggio grazie alle reti di Giacomo Gianni, ma a pochi secondi dal suono della sirena arriva la doccia gelata con i biancorossi che riagguantano il pareggio.

Il commento di Alessandro Calcaterra, che in panchina ha sostituito mister Ciocchetti, assente per influenza: “Abbiamo mosso la classifica e questo è importante, certo potevamo fare di più. Un dato non buono è aver preso diversi gol a uomini pari, potevamo difendere meglio”.

Il tabellino

Genova Quinto – Roma Vis Nova 9-9 (parziali 4-3, 1-3, 3-0, 1-3)

Genova Quinto: Scanu N. , Eskert N. 1, Brambilla Di Civesio A. 4, Primorac T. 1, Turbati A. , Brambilla Di Civesio F., Amelio A. 1, Palmieri A. , Boero G. , Bittarello L. 1, Spigno M. , Aksentijevic S. 1, Gianoglio A. All. Paganuzzi
Roma Vis Nova: Nicosia G. , Innocenzi C. , Pappacena S. 2(1 rig.), Delas Z. , Gianni G. 3, Bitadze A. , Jerkovic J., Vittorioso A. 2, Vitola F. , Gobbi L. , Briganti L. , Migliorati F. 2, Brandoni T. All. Calcaterra
Arbitri: Calabro e Fusco
Note: Spettatori 300 circa. Pappacena (V) espulso per limite di falli nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Quinto 3/7, Roma Vis Nova 5/8 + 1 rigore.

Roby Martelli

Rispondi